Stagione Teatrale 2018/19: mercoledi 20 febbraio flamenco tango neapolis in “viento – da napoli a siviglia… a buenos aires”

Flamenco Tango Neapolis è un entusiasmante progetto artistico che unisce il flamenco, il tango argentino e la tradizione musicale napoletana in un’originale contaminazione di stili.

Salvo Russo, musicista e compositore napoletano, nonché ideatore del progetto nel 2009, si avvale di un’ensemble composto da un quartetto di musicisti polistrumentisti partenopei, che utilizzano: pianoforte, violoncello, chitarre, violino, oud arabo, e percussioni.

Le musiche (composizioni originali e arrangiamenti di Salvo Russo) rappresentano l’essenza di una contaminazione che sfoglia pagine antiche e le veste di nuovo, dando vita a sonorità originali ma sempre nel rispetto della tradizione.

In questo modo lo spettatore riesce a percepire i colori di Napoli, mescolati con quelli dell’Andalusia e del Sud America, ma la musica non è l’unico collegamento con queste differenti atmosfere, ad accompagnare il tutto c’è infatti la danza.

Il flamenco è un’esplosione di ritmo, emozioni ed energia prorompente, e come viene descritto da Federico GarcÍa Lorca, è “un potere misterioso che tutto il mondo sente e che nessuna filosofia spiega”.

Il tango è la danza della Terra d’Argento, l’attimo in cui si accende un’emozione fatta di ombre, misteri, promesse, linguaggio multiforme che rapisce ed emoziona.

I ballerini protagonisti dello spettacolo sono: per il flamenco Alessia Demofonti, Emilio Cornejo, per il tango argentino Cinzia Lombardi e Luciano Donda.

Viento è un quadro dai colori vivaci, romantici e suggestivi che si rivela allo spettatore attraverso l’arte della musica e della danza, catturandone la mente ed il cuore in uno spettacolo tutto da vivere.

Lo spettacolo si trasforma in un viaggio in musica che parte da Napoli alla scoperta di un “altro” Sud, delle sue tradizioni, della sua energia e delle sue emozioni.