TRA CINEMA E TEATRO: I PROGETTI PER LE SCUOLE 2016/17

TRA CINEMA E TEATRO: I PROGETTI PER LE SCUOLE 2016/17

TRA CINEMA E TEATRO: I PROGETTI PER LE SCUOLE 2016-2017

Promuovere e diffondere la conoscenza dei linguaggi, delle tecniche e dei luoghi dello spettacolo, con lo scopo di accrescere la sensibilità estetica dei giovani e di offrire loro gli strumenti per un rapporto critico e consapevole con la sfera dell’informazione e della comunicazione multimediale. Questo il principale obiettivo dell’attività per le scuole promossa dal Cinema Teatro Ariston di Gaeta, che si rinnova per l’anno scolastico 2016-2017.

TEATRO SCUOLA

Il Cinema teatro Ariston ospiterà nuovamente la RASSEGNA DI TEATRO RAGAZZI, organizzata dal COLLETTIVO TEATRALE BERTOLT BRECHT, “10 E LODE IL TEATRO PER LE SCUOLE” articolata in diversi spettacoli e rivolta alle scuole di ogni ordine e grado.

CINEMA SCUOLA

Il cinema è l’immagine del mondo, diceva François Truffaut; ci offre la possibilità di posare uno sguardo diverso sulla realtà che ci circonda. Il linguaggio cinematografico diventa un insostituibile strumento di conoscenza che consente un percorso parallelo di emozioni e di saperi, aiutando i più giovani a diventare spettatori attenti e consapevoli nella società delle immagini. La visione del film in sala, guidata da un critico cinematografico che segue i giovani spettatori nella lettura e analisi  dell’opera, resta il cuore dei progetti.

LE NOSTRE ATTIVITA’ DI CINEMA SCUOLA

– Percorsi di educazione al linguaggio cinematografico per scuola materne, elementari,  medie e superiori.

– Consulenza nella scelta dei film, delle tematiche e degli autori.

– Proiezioni guidate da un critico cinematografico e approfondimenti in sala.

– Materiale informativo e schede filmografiche per il lavoro in classe (AGISCUOLA)

– Laboratori di tecnica cinematografica per la realizzazione di cortometraggi.

– Laboratori di scrittura cinematografica.

– Giuria Premio David Giovani.

RASSEGNA DI TEATRO RAGAZZI
a.s. 2016-17

10 E LODE IL TEATRO PER LE SCUOLE”

TEATRO ARISTON GAETA – TEATRO B. BRECHT FORMIA

LUNEDI 14 DICEMBRE 2016
COMPAGNIA TEATRO VERDE –  ROMA
“CHI HA RAPITO BABBO NATALE?”  
di Andrea Calabretta – Regia di Pino Strabioli
Siamo in un futuro imprecisato, esiste una sola enorme città, dove la gente conduce una vita dedita solo al lavoro. Per evitare distrazioni sono state vietate tutte le forme di spettacolo… E in più qualcuno ha rapito Babbo Natale!  Un giallo comico dove Fido, l’investigatore, alla ricerca di Babbo Natale si trova ad indagare tra ombre cinesi, burattini a guanto e a bastone, marottes, pupazzi radunati al Bingo-Bongo-Bar. Avventura, mistero, musica, follia e risate accompagnano il pubblico verso la soluzione dell’enigma e alla fine Babbo Natale, di nuovo libero, festeggerà con i bambini presenti. (età consigliata 4 – 104 anni).

LUNEDI 23 GENNAIO 2017
EVENTO SPECIALE GIORNATA DELLA MEMORIA
TEATRO B. BRECHT – FORMIA
“ZINGARI LAGER”
di Alessandro  Izzi – regia di Maurizio Stammati
La storia del grande Manush, il saggio buffone che sa rispondere a tutte le domande del mondo, obbligato a montare il tendone del suo circo nell’orrore di Auschwitz. Un viaggio nella musica e nella cultura rom, alla riscoperta della magia degli spettacoli di un tempo, tra gioia di vivere e la difficoltà di confrontarsi con il pregiudizio, alla scoperta del Porrajmos, l’Olocausto zingaro, una delle pagine meno conosciute della nostra storia recente.. (età consigliata 10 -18 anni)

VENERDI 17 FEBBRAIO 2017
TEATRO DELL’ACQUARIO – COSENZA
“LA SIRENETTA”
liberamente ispirato all’omonima fiaba di Hans Christian Andersen – regia di Dora Ricca
Le fiabe costituiscono un elemento fertile dell’immaginario collettivo; si muovono tra tradizione popolare e letteratura, dietro la destinazione per l’infanzia rivelano temi, storie, relazioni profonde capaci di risuonare nell’intimità di tutti. Lontana dalla figura mitologica, la Sirenetta conosciuta dal grande pubblico è un’eroina romantica dal tragico finale: sacrifica la sua meravigliosa voce per amore di un principe che non sposerà mai, ed è persino disposta a salvargli la vita trasformandosi per sempre in schiuma di mare.
Nel nostro lavoro, la sirenetta è una giovane donna che baratta la sua voce non per amore di un principe, ma per soddisfare la sua curiosità e la sua sete di sapere; consapevole che per l’amore della conoscenza, il prezzo da pagare è sulla propria pelle. Attraverso le tecniche del teatro delle ombre e le immagini pittoriche ispirate ai lavori di Paul Klee, raccontiamo la storia dell’eroina nel suo percorso di crescita che la porterà a vivere tra la terra e il mondo sottomarino. (età consigliata 6 – 12 anni)

VENERDI 24 MARZO 2017
PROSCENIO TEATRO – FERMO
“IL BRUTTO BRUTTO ANATROCCOLO”  
testo e regia di Marco Renzi
Sono trascorsi esattamente trent’anni da quando nella “Fattoria del Sole Nascente”, situata nel ridente e tranquillo paese di Poggiocalmo, avvenne quell’eccezionale covata che vide la schiusa di ben sette uova. L’evento, più unico che raro, fu seguito in diretta televisiva da milioni di spettatori, che incollati al piccolo schermo, seguirono, giorno dopo giorno, la più grande nascita che si fosse mai verificata nel paese. Poggiocalo balzò agli onori delle cronache e migliaia di persone si recarono alla Fattoria per congratularsi con Mamma Anatra Fernanda.  La successiva schiusa raffreddò gli entusiasmi, e il settimo nato, tutto nero, fu sottoposto alla prova dello stagno, poiché ritenuto un tacchino e non un anatroccolo come i suoi fratelli. La prova fu superata, ma nonostante questo, la vita  per lui fu subito in salita… Da quel giorno sono trascorsi trent’anni e quel piccoletto è diventato grande, ce l’ha fatta a sopravvivere, e con la forza di volontà è arrivato ad essere un valente Capitano di Marina. Nel suo splendido vestito bianco oggi sembra quasi un cigno, pattuglia con la sua nave il Mediterraneo cercando di salvare altri brutti anatroccoli scappati da Fattorie dove la vita è diventata impossibile. Lo spettacolo, giocato tra attori e pupazzi, reinventa questa nota fiaba danese la cui metafora appare più attuale che mai, riscrivendola completamente, al punto di crearne una nuova. (età consigliata 4 -10 anni)

INGRESSO Euro 5,00
Info: Teatro Bertolt Brecht tbbscuole@libero.it  0771 269054 – 377 2525254 – Pasqualina De Santis
INVIO SCHEDE PRENOTAZIONE: Teatro Ariston Gaeta  Fax  0771 463067